Siti archeologici nell’alto Adriatico: tutela e valorizzazione con la video sorveglianza
Al via la sperimentazione sui relitti delle imbarcazioni Grado 2 (III a.C.) e Caorle 1 (II-I sec. a.C.)

Favorire la tutela e la valorizzazione dei siti archeologici sommersi nell’Alto Adriatico grazie a un sistema di video sorveglianza di superficie e subacquea. È l’obiettivo di un progetto di ricerca interdisciplinare condotto dall’Università di Udine e dalle Soprintendenze archeologia del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, cofinanziato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact), con l’ausilio di Eutelsat S.A. (uno dei maggiori operatori satellitari al mondo) e il supporto tecnico di Open Sky Srl (leader in Italia nelle connessioni internet e nei servizi professionali satellitari).

Link https://qui.uniud.it/notizieEventi/ateneo/siti-archeologici-sommersi-nell2019alto-adriatico-progetto-di-tutela-e-valorizzazione-con-la-video-sorveglianza