Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare

Nuovi importanti ritrovamenti da parte della missione archeologica italiana dell'Universita' di Roma la Sapienza sul sito dell'antica citta' romana di Elaiussa Sebaste, sulle coste turche dell'Egeo vicino a Mersin. La missione guidata da Eugenia Equini Schneider ha scoperto sui fondali marini di fronte al promontorio di Elaiussa due relitti di navi, una di eta' imperiale romana e l'altra risalente al VI-VII secolo d.C., entrambe conservate con il rispettivo carico di anfore e marmi. La duplice scoperta - rileva in una nota l'ambasciata italiana ad Ankara - conferma l'importanza dell'antica Ealiussa Sebaste quale nodo di scambio fra le principali vie marittime di collegamento fra Siria, Egitto e Penisola anatolica dall'epoca augustea fino alla prima eta' bizantina. Secondo l'ambasciatore Gianpaolo Scarante ''l'eccellenza scientifica dei progetti italiani cofinanziati dal ministero degli Esteri'' si conferma ''sempre di piu' quale elemento centrale nel quadro delle relazioni culturali fra i due paesi''.

fonte ANSAmed

Alla missione, nel mese di Settembre, hanno partecipato anche l'Associazione CLODIA di Chioggia e il Gruppo ARGO di Venezia

Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.