Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare

 

“Il mare tra passato e presente, nuove proposte per valorizzare il patrimonio sommerso”. E’ il titolo del convegno sull’affascinante mondo dell’archeologia subacquea che si terrà sabato 10 marzo alle ore 18, nel complesso monumentale San Sisto. L'argomento portante della serata sarà, appunto, l'archeologia subacquea e lo spunto è offerto dalle attività dell'associazione “Assopaguro” in collaborazione con l'assessorato al Turismo del Comune di Montalto, che nell'agosto del 2011 hanno portato al ritrovamento, nel fondale antistante la costa montaltese, di un'antica ancora di tipo classico. Interverranno come relatori Valeria D'Atri, della Soprintendenza per i Beni archeologici dell'Etruria meridionale; Virgilio Giusti, comandante del reparto aeronavale della Guardia di finanza del Lazio; Mario Mazzoli, direttore generale dell'associazione romana di speleologia subacquea Asso onlus; Vittorio Gradoli, presidente dell'associazione subacquea Assopaguro di Montalto di Castro. Argomento principale della serata sarà proprio il ritrovamento dell'ancora.

«Dopo la denuncia alle autorità competenti – sottolinea il presidente Vittorio Gradoli – e dopo una serie di contatti con Soprintendenza e Guardia di finanza abbiamo stabilito insieme di tentare un recupero conservativo aderendo alla Convenzione Unesco sulla protezione del patrimonio culturale subacqueo che stabilisce, quando possibile, di conservare i reperti laddove vengono ritrovati».

Così l'ancora è stata assicurata al fondale marino e ora è a disposizione di tutti i sub che vogliono ammirarla. Ma nel corso dell'incontro si parlerà anche di conservazione e tutela dei beni ambientali, della loro fruizione, del pericolo e del danno causato dalle razzie dei tombaroli che continuano a depredare il patrimonio archeologico. Quindi anche di lotta al crimine in mare e di speleologia subacquea. Inoltre saranno proiettati due filmati realizzati dall'associazione Asso: “Sopra e sotto il mare” e “Un'ancora antica da consegnare alle generazioni future” riguardante proprio il reperto ritrovato nell'agosto scorso sul fondale marino di Montalto di Castro.

Fonte: http://www.tusciamedia.com/costa-tirrenica/montalto/12717-a-montalto-un-convegno-sullarcheologia-subacquea.html

 

 

Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.