Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare

Progetti nel campo dell' attività marina, sempre partendo dal rispetto per l' ambiente. Con questi principi cardine nasce nel 1985 a Vibo Valentia la Società Cooperativa Nautilus, per iniziativa di un gruppo di giovani laureati e diplomati. La realizzazione del progetto imprenditoriale prende il via grazie alla legge sulla nuova imprenditorialità giovanile nell' Italia meridionale.

L' attività inizialmente viene sviluppata nel settore della geofisica e della geologia marina ma, con il passare degli anni, attraverso l' utilizzo di laboratori all' avanguardia e di mezzi come la nave "CoopernautFranca" per i rilievi oceanografici e di risorse umane altamente qualificate, l' offerta di Nautilus arriva a toccare nuovi campi e a sviluppare numerosi e diversificati progetti. Nel 2003, ad esempio, viene realizzato il primo impianto di Maricoltura Biologica in Italia, con il quale la Cooperativa affianca al tradizionale svolgimento di servizi, anche la produzione e la commercializzazione di prodotti ittici di qualità. Attualmente Nautilus sta sviluppando numerosi progetti e ricerche, spesso in collaborazione con università, in tutti i campi di sua competenza, dall' acquacoltura all' archeologia subacquea.

Tra i più prestigiosi va sicuramente ricordato il CresCoMa, che prevede la creazione di un Centro di Ricerca di Eccellenza per la sperimentazione e la definizione di nuove tipologie di analisi molecolari applicate a matrici alimentari ed ambientali. Altro progetto di particolare rilevanza è Hitex Omega 3 che punta a sviluppare un processo innovativo, utilizzando in massima parte la tecnologia di estrazione supercritica, con lo scopo di ottenere, a partire da matrici di scarto di origine animale e/o vegetale, prodotti ad alto valore aggiunto quali l' omega 3, i polifenoli e il licopene.

Nell' ambito dei due progetti la cooperativa di Vibo Valentia punta su una notevole diversificazione delle attività, implementando servizi e processi ad alta tecnologia. Recentemente è anche riuscita ad aggiudicarsi i Servizi di Monitoraggio Ambientale, Territoriale e Sociale per la costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina e le infrastrutture circostanti. (l.pal.)

 

Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.