Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
Relitto Romano di Acitrezza 2016
Copyright Soprintendenza del Mare
ancorepietra.jpg
Presentazione del libro
Presentazione della seconda edizione del libro “Ancore di pietra”


ROMA – “Pioniere dell’archeologia subacquea, inventore di metodologie e sistemi di rilevazione studiati per lo scavo del Gran Carro, in seguito adottati da tutti i ricercatori per la loro estrema precisione”.  Questa la motivazione del XVIII Premio Franco Papò per l’archeologia subacquea, attribuito quest’anno all’ingegnere Alessandro Fioravanti, notissimo per le sue ricerche condotte dal 1959 e ancora in corso nel lago di Bolsena. Il fondatore del premio, Marcello Guarnaccia, comunicando a Fioravanti l’assegnazione del prestigioso riconoscimento, ha scritto: “Ti ascrivo il grandissimo merito, assieme a Edoardo Riccardi e Honor Frost, di aver subito creduto nel primo itinerario archeosub di Ustica”.
Il “Franco Papò” – oggi sponsorizzato dal dal Centro Universitario per la Tutela e la Gestione degli ambienti naturali e degli Agro-sistemi dell’Università di Catania – sarà consegnato al vincitore sabato 1 marzo alla Nuova Fiera di Roma, nel corso di Big Blu e Eudi Show, alle ore 13 presso la Sala Caprera, Padiglione 3.

In occasione della consegna del prestigioso riconoscimento la Casa editrice IRECO, specializzata in libri di mare e archeologia,  presenterà la seconda edizione di “Ancore di pietra”, opera di Alessandro Papò, fratello di Franco, anch’egli scomparso di recente.
La sua è un’opera di grande importanza nella ricerca archeologica in Mediterraneo perché “le ancore di pietra ci rivelano vicende e comportamenti  fondamentali dei più antichi navigatori del Mediterraneo: approdi,  rotte, battaglie, flussi commerciali, capacità tecnologiche e persino  devozioni religiose (dediche a divinità).” E in questo volume, prima  pubblicazione al mondo interamente dedicata alle ancore di pietra,   Alessandro Papò  presenta un importante contributo conoscitivo con la sistemazione e la classificazione di tutte le ancore litiche sinora  conosciute, nonché una rassegna iconografica di oltre 300 esemplari,  molti inediti.

Share This

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.